Non solo letteratura. Il prossimo appuntamento con “Un classico per amico”, al Caffè dei Cento Passi di Bari (Corso Benedetto Croce 18), venerdì 10 novembre alle ore 19.00, sarà accompagnato da una novità. La voce della poetessa Silvana Kuhtz questa volta affiancherà alla lettura dei classici della letteratura anche testi di denuncia contro la mafia. L’evento, infatti, si svolgerà in concomitanza con l’esposizione del fotografo Giulio Spagone e del progetto Facciamoci Avanti. Il fotografo esporrà le immagini di chi ha partecipato all’iniziativa: volti e mani a rappresentare “schiaffi” simbolici contro la mafia.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

L’incontro sarà l’occasione per sensibilizzare al tema dell’antimafia oltre che, come di consueto con l’appuntamento a cadenza mensile, alla riscoperta dei classici della letteratura. Questo mese, la lettura a voce alta sarà incentrata sui grandi personaggi dell’Odissea, dell’Iliade e della Divina Commedia. Libera la partecipazione all’iniziativa, che si prefigge di coinvolgere il pubblico con un approccio totalmente nuovo alla lettura e alla cura delle parole, intrecciato ai profumi dei tea, caffè e dolci del caffè dei Cento Passi.

La commistione di poesia e fotografia continua con il laboratorio Photoexperience che parte l’11 novembre e continuerà fino a metà febbraio, a Bari nel Centro Formazione Danza, via Salvemini 4. Parole e immagini in un progetto che esplora attraverso il mezzo fotografico, anche altre forme di espressione artistica come la danza, il teatro, la scrittura e la musica. L’obiettivo è quello di creare delle fotografie frutto sia del proprio immaginario estetico che concettuale, vivendole in prima persona. Il laboratorio sin dall’inizio sarà caratterizzato dalla partecipazione di fotografi, ballerini, attori, musicisti, e di tutti coloro che sono in ricerca. Condotto dal fotografo Giulio Spagone e dalla voce di Silvana Kuhtz, il percorso si articola in nove incontri al termine dei quali verrà realizzata una performance espositiva di tutto il lavoro svolto.

Silvana Kühtz ha vinto nel 2014 il premio salernitano Alfonso Gatto per la poesia, alla sua trentesima edizione, con la silloge inedita 30 giorni una Terra e una Casa, pubblicata poi dall’editore Campanotto di Udine. Finalista al premio InediTo, festival delle colline torinesi 2016 con una nuova silloge in cerca di editore. È convinta che la poesia sia per tutti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here