Cabtutela.it
acipocket.it

Posti di blocco e una presenza più costante della polizia locale per scongiurare il fenomeno della prostituzione per le vie del rione Sant’Anna. Ad istituirli il comandante della polizia locale, Nicola Marzulli, in risposta ad una interrogazione urgente del consigliere comunale Michele Caradonna che da mesi denunciava l’impraticabilità di alcune vie di accesso e interne al rione, ormai utilizzate da prostitute e dai loro clienti.

“Per quanto di nostra competenza – scrive Marzulli – cercheremo di intensificare i controlli in modo da incidere sulla domanda di questo “mercato”.

 “Ringrazio  – commenta Caradonna – gli agenti di polizia che, anche questa mattina, erano presenti in zona Sant’Anna e in particolar modo sulla complanare. Sono sicuro che solo un lavoro costante nel tempo possa portare ad un risultato, pertanto continuerò a sollecitare interventi e azioni a difesa del territorio e dei residenti di Sant’Anna: l’attenzione sulle problematiche reali e che minano la sicurezza e la serenità dei cittadini deve essere sempre alta”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Che male fanno le prostitute maggiorenni e consenzienti ed i loro clienti sulle strade, se non compiono intralcio al traffico, sporcizia e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Basta con quest’assurda “Meretriciofobia”.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui