lapugliativaccina.regione.puglia.it

Centinaia di studenti baresi sono scesi in piazza ancora una volta per contestare l’obbligatorietà dell’alternanza scuola-lavoro introdotta dalla legge 107, la cosiddetta Buona Scuola. La manifestazione nazionale (indetta dalla rete StudAut e dell’Unione degli studenti) si oppone allo sfruttamento dei ragazzi inseriti nelle aziende e l’assenza di percorsi formativi paralleli al percorso di studi. Come nel caso di “10 mila studenti che lavoreranno presso Mc Donald”, si legge nel comunicato diffuso dal collettivo studentesco Athena. “L’alternanza sta letteralmente sfruttando gli studenti, in alcuni casi senza le necessarie condizioni di sicurezza”, spiega nel video Bartolomeo Intranò, portavoce di Athena.

Scontro con i vigili

Ad un certo punto in corso Cavour, prima del ponte, i vigili hanno fermato il furgone che precedeva il corteo, perché a bordo c’erano più persone rispetto al consentito. E hanno chiesto i documenti. Secondo una prima ricostruzione uno studente si sarebbe opposto, hanno cominciato a strattonarsi e hanno rischiato di cadere a terra entrambi. Sul posto è arrivata anche la polizia. La situazione è rientrata dopo pochi minuti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui