Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Attacchi alla teoria gender e pro “famiglia naturale”. Tutto racchiuso in un messaggio inviato ai suoi parrocchiani da un prete di Palo del Colle, don Pasquale, per pubblicizzare un convegno. “Si tratterà – si legge nel messaggio che è stato ripubblicato dal parlamentare Dario Ginefra che ha duramente contestato l’operato di questo parroco – il tema della famiglia naturale UOMO – DONNA (scritto tutto in maiuscolo ndr) e della teroria del GENDER  devastante per i nostri bambini. Ti invito se hai a cuore la tua famiglia, i bambini, i tuoi nipoti a non mancare”. Al convegno ci sarà l’esibizione del cantante Giuseppe Povia e parteciperà l’avvocato Gianfranco Amato, il primo dicembre.

L’attacco di Ginefra

“Da qualche anno – scrive in un lungo post il parlamentare –  è giunto nella parrocchia della Chiesa di San Giuseppe della medesima comunità un parroco, Don Pasquale Amoruoso, che fin da subito ha mostrato ai suoi parrocchiani e all’intera comunità il suo pensiero intollerante verso qualsiasi forma di diversità (sessuale, etnica, religiosa).  Questo parroco diffonderebbe il suo verbo nelle catechesi, negli incontri comunitari, in quasi tutte le omelie (senza distinzione che si tratti di una messa per un battesimo, matrimonio o funerale) e anche sul suo profilo pubblico di Facebook.  In queste ore avrebbe fatto sapere ai suoi parrocchiani di aver organizzato per venerdì 1 Dicembre un concerto/convegno.
Sono davvero preoccupato che una persona, una qualsiasi persona, possa scrivere simili bestialità, figuriamoci un uomo di fede, un pastore. Penso che nessuno possa approfittare della propria posizione per diffondere questo tipo di messaggi di odio verso altri esseri umani.  Ho ritenuto giusto pubblicare – conclude –  sulla mia pagina Facebook quanto riferitomi e quanto ho potuto verificare dalla lettura delle parole di Don Pasquale perché ritengo che le autorità ecclesiastiche e forse, persino quella giudiziaria, dovrebbero occuparsene. A mio modesto avviso le sue parole e le sue iniziative vanno ben oltre il diritto dell’esercizio del culto e della libertà di pensiero e di parola”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

8 COMMENTI

  1. Un prete coraggio altro che storie !!!! Ad averne di preti così
    Del resto non è il suo Verbo
    Ma Verbo di Dio
    Don Pasquale non inventa niente è parola di Dio
    Andate a leggere la Bibbia ma al di là del credo è la ragione che dovete mettere in moto
    Del resto il Capo della Chiesa
    Non l Sommo Pontefice Papa Francesco
    osannato da tutti dice le stesse cose
    Solo che quando parla lui è dice cose contrarie alle Lobby alle quali siete prostrati allora le distorcete o addirittura le ignorate
    Vergogna !!!

  2. Carissimo Ginefra fino a prova contraria si nasce o maschio o femmina. Coloro che faticano a identificarsi o non si identificano affatto con il loro sesso biologico soffrono di un disturbo che viene oggi chiamato “disforia di genere”. E di un problema di identificazione si tratta, ma se indagato e trattato opportunamente rientra nella maggior parte dei casi in età puberale. Ora se guardi un po’ in giro vedrai che ci sono sempre più prodotti per l’infanzia (cartoni, fiabe) che danno per normale questo stato, anzi sembra che questi personaggi abbiano una marcia in più. E la tendenza oggi è dire che non c’è problema, che anzi il bambino/a va assecondato, mettendo la soggettività del suo sentire al di sopra del dato biologico e assecondando la costruzione di un’identitá alterata. Allora se una persona si dovesse sentire Napoleone dovremmo dargli un impero. I dati di realtà sono sempre stati il discrimine per comprendere se una persona è a piombo o vive un momento di confusione.

  3. Considerando che il parroco di cui sopra cita niente di meno che le parole della Costituzione italiana ( art.29 ) e quelle di papa Francesco, dobbiamo dedurre che i padri costituenti e il Santo Padre siano tutti omofobi intolleranti?
    Don Pasquale siamo con lei

  4. Capisco che i mangiapreti vorrebbero riportare i cattolici nelle catacombe o nei gulag, perché la libertà di pensiero e di espressione proprio non la concepite. Don Pasquale non fa che riportare l’opinione di papa Francesco, per il quale l’ideologia del gender è uno sbaglio della mente umana: https://www.youtube.com/watch?v=eGGBiR25HL0

  5. Non si deve confondere l’omofobia con l’ideologa gender, che esiste e che, come denunciato da autorevoli psicologi e pediatri, italiani e di oltreoceano, può fare davvero danno ai bambini.
    Questa confusone genera solo inutili polemiche e polveroni
    SI deve anche distinguere fra ideologia gender, che non è solo contro la dottrina cattolica ma non ha alcun fondamento scientifico, ed i gender studies.
    Più lucidità, conoscenza ed approfondimento delle questioni decisamente gioverebbero!

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui