Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

I carabinieri della compagnia San Paolo di Bari hanno dato esecuzione ad una misura cautelare emessa dalla  Procura del 21enne già arrestato per la rapina della notte dell’8 ottobre scorso al distributore di carburanti Esso di Viale Europa, nel quartiere San Paolo.

Il provvedimento parte dalle indagini avviate in seguito alle rapine commesse ai distributori di carburante del rione periferico e in particolare a quelle commesse il 29 e 31 ottobre 2017 al distributore Erg.

Il 31 ottobre, un giovane arrivato a piedi, col volto coperto e armato di un bastone acuminato, ha rapinato i due dipendenti in servizio. Il rapinatore ha aggredito una donna, una dei due dipendenti, scaraventandola a terra e sottraendole la somma di 550 euro. Preso il denaro il giovane è fuggito attraverso la statale Statale 16, noncurante dei veicoli in transito a forte velocità.

Il 29 ottobre precedente si è verificata un’altra rapina da parte dello stesso giovane che, sempre arrivato a piedi,  si è impossessato di 285 euro. Sulla via di fuga il rapinatore, a piedi, ha corso per un breve tratto nella corsia centrale della statale Statale 16, in direzione contraria al senso di marcia. La sua fuga del rapinatore ha messo in serio pericolo l’incolumità degli automobilisti e solo grazie alla reattività di conducenti delle prime vetture che lo hanno sfiorato non è stato causato un grave incidente.

La conoscenza delle modalità operative adottate dal 21enne nell’occasione della rapina perpetrata alla Esso assieme all’analisi dei filmati estratti dal sistema di videosorveglianza, hanno consentito nella stessa serata di sottoporre a una perquisizione il rapinatore e rinvenire, grazie ad un accurato sopralluogo sulla via di fuga, gli abiti utilizzati per la rapina.

Gli accertamenti dei carabinieri continuano per individuare eventuali complici, nonché i responsabili delle altre rapine commesse.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui