Due volte in un giorno sulla stessa via, strada bloccata e passanti increduli. Siamo in via dei Mille e, ancora una volta, qualcuno indisturbato ha esploso un’intera batteria di fuochi d’artificio tra i palazzi, piazzandola al centro della strada. Non sono i festeggiamenti di Natale in anticipo, in via dei Mille – come in altre zone di Bari – sono il segno di presenza della criminalità.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

Servono a marcare e marchiare il territorio, a sfidare lo Stato e la brava gente oppure a festeggiare, sì, ma non il Natale, bensì una scarcerazione, l’ottenimento degli arresti domiciliari o un affare importante andato in porto. Le telecamere di Borderline più volte hanno ripreso la stessa scena: fuochi d’artificio esplosi illegalmente e senza alcuna sicurezza, tra i passanti e le auto. Ieri è successo due volte, uno di sera come mostra il nostro video. Stessa cosa accade quasi ogni giorno anche a pochi passi dal carcere, o nel rione Libertà. A qualcuno “distratto” potrebbe sembrare un “gioco” divertente: “Sono fuochi d’artificio, che male fanno”, commenta. No, non è un gioco e non è nemmeno divertente, per due motivi: il primo, sono botti illegali esplosi senza cautela e tra palazzi e auto. Secondo motivo: è uno dei metodi utilizzati dai clan per “marchiare” il loro territorio, per far sentire la loro presenza. Per sfidare lo Stato.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here