Martano, scritte e insulti “No Tap” per la visita del viceministro

Gli attivisti hanno deturpato la vetrina esterna della sede del Pd in via Roma, con scritte fatte con bombolette spray contro il partito accusato di essersi "venduto" e di sostenere la realizzazione del gasdotto

Le scritte offensive a Martano (Credits Ansa)

Attivisti No Tap hanno deturpato la scorsa notte la vetrina esterna della sede del Pd cittadino a Martano, in via Roma, con scritte fatte con bombolette spray e insulti contro il partito accusato di essersi “venduto” e di sostenere la realizzazione del gasdotto Tap, definita “un’opera illegittima”. Scritte sono state fatte anche sulle locandine, affisse all’esterno della sede Pd e in diverse zone del Paese, che pubblicizzano l’arrivo nel pomeriggio di oggi del viceministro Teresa Bellanova per uno scambio di auguri. L’incontro, che si terrà nella sede del partito, è stato confermato dal segretario cittadino Francesco Vitto. L’accaduto è stato denunciato ai carabinieri che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza della sede del partito e dislocate in altre parti del paese. La porta d’ingresso del locale è stata forzata con un calcio, ma all’interno, a quanto si è appreso, non sono stati compiuti atti di vandalismo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here