Molfetta, una sala cinema e teatro da 194 posti e spazio coworking: la Cittadella degli Artisti apre al pubblico

Al suo intero una sala cinema e teatro da 194 posti, uno spazio espositivo, camerini per gli artisti e spogliatoi, uno spazio coworking, bar e roof garden


Una sala cinema e teatro da 194 posti, uno spazio espositivo, camerini per gli artisti e spogliatoi, uno spazio coworking, bar e roof garden. La cittadella degli artisti di Molfetta (via Bisceglie 775) apre al pubblico.
La Puglia si arricchisce di un nuovo laboratorio urbano: 1600 metri quadri dove i giovani potranno coltivare i propri talenti, le associazioni organizzare le proprie iniziative e la città sperimentare nuove modalità di aggregazione e sviluppare idee creative.  La struttura si compone di due piani. A piano terra c’è il foyer e il teatro con palcoscenico e camerini. Al secondo un bar annesso, un ampio spazio espositivo/coworking coperto e una terrazza.

La Cittadella degli Artisti è gestita da un’Ati che vede capofila Kismet (con il supporto logistico di Teatri di Bari), Bass Culture, Cantieri Teatrali Koreja di Lecce e Cinema Teatro dei Trulli (Alberobello), in collaborazione con Teatrermitage, Tecnopolis, L’Acqua in testa, Area Metropolitana, Arterie Teatro, Costellazione Apulia, I bambini di Truffaut, Inco, Kuziba, PugliArte, Teatrermitage, Tesla, Un clown per amico, Unisco, Vico Quarto Mazzini, Comunicare per il Sociale, Iris, Dematà, Malalingua.

La giornata inaugurale del 20 dicembre inizia alle 17 con un laboratorio per bambini e genitori alle ore 17 (Arteanimata), lo spettacolo “Ahia!”, diretto da Damiano Nirchio, prodotto da Teatri di Bari e vincitore di tre premi Eolo Awards 2017 (miglior drammaturgia, migliore interpretazione, miglior spettacolo per ragazzi) e il dj set con Carlo Chicco e Tommy Goodwine. In conferenza stampa sono intervenuti Augusto Masiello, presidente Teatri di Bari, Vincenzo Cipriano direttore Tric-Teatri di Bari, Sara Allegretta vice sindaco del Comune di Molfetta, Giuseppe De Cristofaro del Cinema Teatro dei Trulli di Alberobello, Michele Depalo, responsabile del progetto per il teatro Kismet.

Sino a metà gennaio sono in programma spettacoli teatrali e laboratori e una serie di proiezioni:

–          Cittadella cinema accende il suo proiettore il 21 dicembre con “Wonder” di Stephen Chbosky, la storia di un bambino di 10 anni nato con una deformazione facciale, tratto dall’omonimo libro bestseller di R.J. Palacio in poco tempo diventato un caso letterario in tutto il mondo. In programma sino al 26 dicembre (ore 17, 19 e 21, escluso). La programmazione continua con “Poveri ma ricchissimi”, diretto da Fausto Brizzi, con Christian De Sica e Enrico Brignano, e per le famiglie arriva “Toro Ferdinand” il nuovo film d’animazione della Blue Sky prodotto dalla 20th Century Fox Animation, diretto da Carlos Saldanha (ingresso 5 euro, il mercoledì 4 euro).

–          Cittadella Kids appuntamenti per bambini: s’inizia con “Mammachilegge” letture condivise per bambini e genitori (ore 17.30), “Teatro in inglese per bambini” lezione aperta del laboratorio a cura di Arterie Teatro (29 dicembre, ore 18).

–          Cittadella Lab il primo incontro è con Magic Box, esiti dai laboratori teatrali a cura di Areté Ensemble (ore 20, nei prossimi giorni ci sarà: lezione aperta del laboratorio di trucco teatrale (28 dicembre, ore 19), laboratorio di costumeria teatrale a cura di Lu’Lè (30 dicembre, ore 17), Dj school lezione aperta a cura di Metroklang (30 dicembre, ore ) e ancora lezione aperta laboratorio di arti circensi a cura di Circo Botero per bambini dai 6 agli 8 anni (3 gennaio, ore 17).

–          Cittadella Teatro il 27 dicembre va in scena “Inopia”, scritto e interpretato da Gio Evan. Una fusione tra uno spettacolo teatrale, un reading poetico, un convegno di filosofia umoristico e un concerto jazz. Accompagnato dalle musiche di Giampiero Mazzocchi, alla tastiera e alla fisarmonica, l’autore interpreta e racconta la sua poesia passando per una rivoluzione lessicale (ingresso 10 euro). Il giorno dell’Epifania Lucia Zotti e Monica Contini portano in scena “Un regalo per Quicha” (ingresso 3 euro per bambini, 5 euro adulti).

PROGETTO MUSIC:CONTROL
La Cittadella degli Artisti in collaborazione con Scapesteatro, Teatri di Bari/ Teatro Kismet, Area Metropolitana, i Comuni di Canosa e Molfetta e associazione Microsolco organizza Music:control, format dedicato alle band emergenti. Le 6 band selezionate avranno la possibilità di lavorare in residenza artistica con 6 tutor, professionisti del settore come Omar Pedrini, Paolo Benvegnù, Populous, Roberto Dell’Era & Gianluca De Rubertis, Antonio Dimartino, Cesko degli Après la Classe.  Ad ospitarli da gennaio ad aprile 2018 i due laboratori urbani di Canosa e Molfetta: Scapesteatro (inaugurato il 14 dicembre) e La Cittadella degli artisti. Music:Control avviato a Canosa il 16 e 17 dicembre continua con le residenze artistiche, workshop con operatori del settore e live set in programma da gennaio ad aprile 2018 tra la Cittadella degli artisti a Molfetta e Sacapesteatro a Canosa.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here