Dal mercato di Sant’Antonio al teatro Petruzzelli, da corso Cavour a via Sparano. Tra le strade dello shopping natalizio, nascosti negli angoli per ripararsi dal freddo o coperti da cartoni sulle panchine ci sono loro, gli invisibili della città.

La maggior parte (prevalgono gli uomini, tra i 30 e i 40 anni) non accetta il ricovero in una struttura assistenziale, preferisce dormire in strada, ma il Comune e i volontari cercano comunque di sostenerli con coperte e pasti caldi. Il freddo è ormai arrivato e per evitare quanto accaduto lo scorso anno quando un senzatetto è morto in piazza Cesare Battisti, l’attenzione sugli invisibili della città deve rimanere sempre alta.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE SU MISURA PER TE
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here