Bari, una nuova palestra pubblica nel secondo municipio: il Comune candida il progetto da un milione di euro

La nuova struttura ospiterà un’ampia palestra dove si disputeranno gare di pallacanestro e pallavolo, in un luogo strategico sia rispetto alla localizzazione nel territorio urbano sia per la vicinanza all’istituto scolastico


L’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli rende noto che, nell’ambito del bando del CONI “Sport e Periferie”, è stata ufficializzata la candidatura del Comune di Bari con il progetto di realizzazione di un nuovo impianto sportivo annesso alla scuola media statale “Galilei”, in via Di Tullio, nel Municipio II.

La nuova struttura ospiterà un’ampia palestra dove si disputeranno gare di pallacanestro e pallavolo, in un luogo strategico sia rispetto alla localizzazione nel territorio urbano sia per la vicinanza all’istituto scolastico. L’intervento, dell’importo complessivo di 1 milione e 300mila euro, si inserisce in un contesto ad altissima densità edilizia e abitativa, dove mancano spazi dedicati all’educazione sportiva e all’esercizio fisico. Infatti, la collocazione dell’impianto nel cuore di un quartiere in cui si registra una forte domanda sportiva, soprattutto da parte dei più giovani, lo renderebbe fruibile a quanti, non avendo un mezzo proprio, non possono raggiungere le strutture sportive ubicate principalmente nelle aree più esterne della città.
La nuova palestra, dotata di un campo regolamentare polivalente per la pallavolo e la pallacanestro, disporrà di due ampie zone servizi divise per sessi, comprensive anche di spazi spogliatoio per insegnanti e dei rispettivi servizi igienici. Il progetto prevede che il lungo corridoio di raccordo tra gli spogliatoi e la palestra possa essere utilizzato anche per l’allestimento di attività espositive, contando sull’illuminazione garantita da un patio. Previsti anche uno spogliatoio per il personale e un bagno per persone con disabilità, oltre a un ambulatorio per visite mediche e pronto soccorso. Nell’ambito dei lavori sarà costruito anche un presidio di guardiania stabile, cui si accederà da via Di Tullio (in prossimità dei cancelli d’ingresso alla scuola) attraverso un piccolo cortile, che consentirà di gestire gli accessi anche separatamente tra il plesso sportivo e quello scolastico.
L’affiancamento della struttura sportiva alla scuola “Galilei” offrirà, inoltre, l’opportunità di completare e integrare i percorsi educativi anche nelle ore pomeridiane, attraverso la pratica di diverse attività sportive.
“Le palestre scolastiche sono le strutture migliori per le diverse società sportive che contribuiscono alla crescita sana di migliaia di bambine e di bambini – commenta Pietro Petruzzelli -. Pertanto la realizzazione di una nuova palestra non va intesa come occasione per avvicinare allo sport solo gli studenti di quella scuola ma come patrimonio per l’intera città. Naturalmente palestre nuove e confortevoli non sono l’unico ingrediente necessario per aumentare la diffusione della pratica sportiva, ma devono andare a braccetto con la lungimiranza di dirigenti scolastici che vogliano aprire le strutture anche nelle ore pomeridiane. Purtroppo questo non sempre accade, ed è un peccato. È tempo che tutte le istituzioni capiscano che lo sport è innanzitutto salute e benessere, soprattutto per le nuove generazioni e per chi non diventerà mai un campione”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here