Andria, “buona la prima” del campionato italiano di taekwondo

Trecento atleti, provenienti anche dal Nord Italia, eccellente profilo organizzativo dell'evento e grande sportività esibita dai protagonisti coinvolti. Sul podio tre società pugliesi

Massiccia partecipazione di atleti, anche dal Nord Italia, eccellente profilo organizzativo dell’evento e grande sportività esibita dai protagonisti coinvolti. Obiettivi centrati per la tappa inaugurale del campionato italiano di taekwondo Itf, andata in scena al Palasport di Andria ed organizzata dalla Federico II di Svevia Barletta, in collaborazione con la Fitsport Italia e l’Opes.

Circa trecento i partecipanti che si sono alternati sui tatami e che si sono contesi i titoli nelle numerose gare inserite nel cartellone. Spazio anche ad un prova regionale di kick boxing, molto apprezzata dagli atleti “Quando si riunisce la nostra grande famiglia – ha sottolineato il master barlettano Ruggiero Lanotte, vice presidente in carica della federazione europea e presidente della Fitsport Italia – le sensazioni che emergono sono sempre estremamente positive. Complimenti a tutti i partecipanti per l’agonismo e la correttezza che ci hanno messo sia nella gara di taekwondo Itf che nella competizione di kick boxing. Un sincero ringraziamento, inoltre, va per l’ospitalità all’amministrazione comunale di Andria, in particolar modo all’assessore allo sport Michele Lopetuso. Siamo riusciti a portare al Palasport di corso Germania un altro importante evento di arti marziali, dopo gli europei del 2015 e il mondiale del 2016”. La vittoria del medagliere nel taekwondo è andata alla Federico II di Svevia Barletta (27 ori, 23 argenti, 11 bronzi). Sul podio anche Coreanteam Trinitapoli (11-6-5) e Team Ardito Andria e Canosa (6-5-5). Buone pure le prove degli atleti di Team Pistillo di Minervino e Spinazzola (5-2-1), Taekwondo Le Aquile Milano (3-2-3), Yulgok Margherita di Savoia (3-1-3) e Team Ricco Barletta (3-1-0). Dominio della Fighters Cerignola (17-3-3), invece, nella gara nel kick boxing. A seguire Team Perrillo di Cagnano Varano (3-5-0), Planet Academy Trani (2-0-1), Academy Combat Team Trani (1-4-0), Team Ricco Barletta (1-1-0), Federico II Barletta (0-5-4) e Coreanteam Trinitapoli (0-4-2).

“Il nostro commissario tecnico Giuseppe Lanotte – ha concluso Ruggiero Lanotte – può essere soddisfatto del livello tecnico complessivo della manifestazione. Buonissime indicazioni, in particolar modo, sono emerse dai ragazzi che puntano ad indossare la maglia azzurra ai campionati mondiali di taekwondo del 2018 in Bielorussia. Per noi si è concluso un anno solare molto positivo, in cui con la nazionale abbiamo vinto tanto anche sul palcoscenico continentale ed internazionale”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here