Bitonto, anziana uccisa durante una sparatoria: proclamato lutto cittadino. Sospese tutte le iniziative di festa

Lo comunica l'assessore Rocco Magnini su Facebook . Il sindaco: "I cittadini chiedono giustizia"


Il Comune di Bitonto ha deciso di proclamare il lutto cittadino e di sospendere qualsiasi iniziativa di festa fino al 7 gennaio. Lo comunica l’assessore Rocco Magnini su Facebook in seguito all’omicidio di un’anziana di 84 anni che sarebbe stata usata come scudo da un giovane durante una sparatoria. Quest’ultimo è ora ricoverato al Policlinico di Bari.

“A seguito dei fatti accaduti e in segno di vicinanza al dolore dei cari della signora deceduta – che è anche il dolore di una comunita sgomenta –  scrive Magnini – abbiamo deciso di annullare ogni evento pubblico organizzato dal Comune fino al 7 gennaio, e di proclamare il lutto cittadino per il giorno dei funerali. Il silenzio e la preghiera aiutino la nostra città a superare questo triste momento”.

“Una signora di 84 anni – così il sindaco Michele Abbaticchio subito dopo aver appreso la tragica notizia –ha concluso la sua vita a causa di una sparatoria in cui, presumibilmente (uso questo termine solo perché ci sono indagini in corso), era solo inerme spettatrice. Lo sdegno ed il senso di rabbia che ci assale si riverserà in tutte le sedi competenti perché i cittadini chiederanno conto e giustizia per la loro figlia. Perchè, sia chiaro, quella signora è anche figlia nostra”.

A proposito dello stop a tutte le manifestazioni organizzate dal Comune sino al termine delle festività natalizie, il Sindaco e l’Amministrazione comunale parlano di decisione doverosa per“condannare senza alcuna attenuante un fatto di una gravità assoluta, che macchia in modo infame tutta la comunità. In giorni tradizionalmente riservati alla spensieratezza e alla pace la città piomba in un clima surreale di violenza, che merita una risposta ferma e risoluta da parte dell’intera collettività

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here