In piazza Umberto si intensificano i controlli e i fermi da parte della polizia in collaborazione con esercito e agenti della polizia municipale. E’ la risposta ai recenti episodi tra la rissa dello scorso 10 gennaio e l’accoltellamento di un tunisino (8 gennaio).

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

Questa mattina (come mostra la foto in basso) il percorso pedonale che dalla stazione conduce a via Sparano è stato presidiato in modo meticoloso per identificare extracomunitari e persone indigenti che frequentano abitualmente piazza Umberto e le zone limitrofe.

La storica area verde continua ad essere disseminata da rifiuti e perfino dalle deiezioni. Nonostante l’intervento degli operatori Amiu per rimuovere dal selciato bottiglie in vetro e cartoni utilizzati come giaciglio dai senzatetto (anche sotto le giostrine, foto in basso). Proseguendo verso il capolinea Amtab, piazza Aldo Moro resta un altro punto di assembramento di migranti e homeless. Diverso il livello di controlli all’interno della stazione centrale, vigilata da Polfer e sicurezza privata.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here