E’ terminata in tarda mattinata un’operazione condotta dagli uomini del 6° Centro di controllo di area della Direzione marittima di Bari che ha permesso di sanzionare un’attività illegale connessa alla cattura e alla commercializzazione di ricci di mare.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

L’attività investigativa condotta ha consentito di risalire ad un noto ristorante del centro città, a cui è stata contestata la detenzione ai fini del commercio di circa 5000 esemplari di “ricci di mare” del valore commerciale di circa 3.000 euro, di provenienza sconosciuta e per i quali il commerciante era sprovvisto di documento di transito e di targhetta identificativa ai fini della rintracciabilità. Il prodotto sequestrato è stato rigettato in mare. Al trasgressore è stata comminata una sanzione di 2mila euro.

 

 

L’operazione si inserisce in una più ampia attività di controllo finalizzata a ricostruire i flussi commerciali di prodotti ittici di dubbia provenienza e, come tali, potenzialmente nocivi per la salute dei consumatori.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here