Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Il Comune di Acquaviva delle Fonti (Bari) ha conferito oggi la cittadinanza onoraria italiana a 50 bambini stranieri nati in Italia da genitori extracomunitari. Il sindaco, Davide Carlucci, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, la vicepresidente nazionale Unicef Silvana Calaprice e il vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti, monsignor Giovanni Ricchiuti, hanno consegnato anche un attestato all’amico del cuore di ognuno di loro. L’iniziativa, intitolata “Io come Tu”, si è svolta nella Sala delle Festa di Palazzo De Mari ad Acquaviva delle Fonti. I 50 bambini sono tutti di età compresa fra i 9 e i 18 anni e le loro famiglie sono originarie di Albania, Cina, Perù, Senegal, Marocco, Tunisia, Somalia. “Un popolo che non è capace di dire a tutte le persone nate qui e che arrivano qui che non sono nostri fratelli, è un popolo debole”, ha detto il sindaco. “Questa sala – ha detto Emiliano – dimostra come sarà il mondo tra qualche anno e sarà bellissimo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui