Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Energia pulita, reti elettriche “intelligenti”, efficienza e mobilità sostenibile per un Paese proiettato verso un futuro 100% rinnovabile che si prepara alla fine dell’era fossile. È quello che disegnerà da sud a nord della Penisola il viaggio del Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, giunta alla 30esima edizione. Un percorso in 12 città italiane per chiedere all’Europa obiettivi più stringenti e sfidanti nel Pacchetto Energia e Clima 2030, ancora in fase di discussione, e all’Italia di svolgere un ruolo da leader sul clima, con politiche più ambiziose, per dare maggiore concretezza e solidità al cambiamento già in atto per traghettare il nostro Paese verso la totale decarbonizzazione del proprio sistema energetico.

La Puglia sarà la seconda regione toccata dal Treno Verde: il 27 e 28 febbraio il convoglio ambientalista sarà in sosta al binario 1 della stazione di Foggia. A bordo una mostra didattica e interattiva permetterà di toccare con mano le sfide che abbiamo di fronte da qui al 2030, per segnare la fine dell’era delle fonti fossili e per dare una risposta efficace alla drammaticità dei mutamenti climatici. Sarà aperta dalle ore 8.30 alle 14 per le classi scolastiche prenotate e dalle 16 alle 19 per tutti i cittadini.

All’inaugurazione della tappa pugliese del Treno verde e al taglio del nastro saranno presenti Katiuscia Eroe, responsabile energia Legambiente, Francesco Tarantini, presidente Legambiente Puglia, Ludovico Vaccaro, Procuratore della Repubblica di Foggia, Franco Landella, sindaco del Comune di Foggia, Raffaele Piemontese, Assessore alla Qualità dell’Ambiente Regione Puglia, Fabio Porreca, presidente Camera di Commercio di Foggia, Domenico Vitto, presidente Anci Puglia, Angelo di Giovine, referente Affari Istituzionali Puglia e Basilicata Enel Italia, Rita Casalini, responsabile Direzione Centrale Innovazione e Sistemi infornativi Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Seguirà il racconto e la premiazione dei RinnovAbili, le buone pratiche dell’energia rinnovabile in Puglia e  le degustazioni di cibi pugliesi prodotti con l’uso di energia 100% rinnovabile.

Nuovo il monitoraggio scientifico che quest’anno accompagna il viaggio del convoglio ambientalista: saranno portati a bordo i risultati delle attività di monitoraggio della nuova campagna di Legambiente Civico 5.0, un nuovo modo di vivere in condominio dedicata ai temi dell’efficientamento energetico in edilizia e della sharing economy condominiale. I tecnici di Legambiente sono entrati nei condomini e nelle case delle famiglie del nostro Paese per effettuare due tipologie di analisi: termografiche, consumi elettrici. I risultati del monitoraggio scientifico serviranno a dimostrare, con un’analisi a campione delle abitazioni, come e quanto sia possibile intervenire portando vantaggi immediati in termini ambientali, economici e di qualità di vita.

La tappa foggiana ospiterà anche il primo laboratorio sul riutilizzo dei materiali provenienti dalla produzione e dismissione delle pale eoliche, grazie alla collaborazione Etagreen, azienda marchigiana specializzata in questo settore e partner del Treno Verde.

Nella prima carrozza, si parlerà dei cambiamenti climatici e degli effetti dell’utilizzo delle fonti fossili e di come, al contrario, sia possibile la produzione integrata e distribuita da fonti pulite, dal sole al mare, dal vento all’energia del sottosuolo.

Nella seconda carrozza sarà invece possibile toccare con mano l’importanza dell’efficienza energetica e il mondo della mobilità sostenibile ed elettrica.

La terza carrozza “Ecopneus per il clima” sarà dedicata interamente al consorzio in prima linea nel recupero e riciclo dei pneumatici fuori uso: sarà approfondito il rapporto tra l’energia e il riciclo, mettendo così in luce lo strettissimo legame che esiste tra energia, materiali e nuove tecnologie.

Infine, nella quarta carrozza – dove come ogni anno saranno ospitate conferenze, dibattiti e laboratori – sarà possibile anche degustare squisiti prodotti e cibi realizzati a emissioni zero: qui, infatti, saranno accolte le aziende del “Cibo rinnovabile”, aziende che producono e trasformano prodotti alimentari 100% rinnovabili. Per i visitatori inoltre è previsto un test sul proprio stile di vita e una parete interattiva realizzata dal museo MACA di Torino per imparare a gestire le nostre risorse.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui