Cabtutela.it
acipocket.it

“Si precisa che la candidatura di Pasqua, detta Patty L’Abbate, candidata al collegio Uninominale Puglia 4 per il Senato, è conforme al regolamento del MoVimento 5 Stelle. La sua precedente candidatura è stata debitamente comunicata al MoVimento e riguarda una lista civica, in particolare la lista “Insieme per Castellana”, che apparteneva ad una coalizione civica. Infine va precisato che quella lista non era in concorrenza con il MoVimento 5 stelle”. Lo afferma il M5s in una nota.

La precisazione si riferisce al caso di Patty L’Abbate, candidata per il M5S all’uninominale Puglia 4 al Senato, nel 2012 si è presentata con il simbolo “Io Sud-Pli” alle elezioni comunali di Castellana Grotte (Bari). Il caso nasce dal fatto che il regolamento dei cinque stelle prescrive che il candidato “non deve mai aver partecipato alle elezioni di qualsiasi livello con forze politiche diverse dal M5S”. La stessa candidata grillina Patty L’Abbate, intervistata oggi da La Gazzetta del Mezzogiorno ammette di essersi candidata nel 2012 a Castelana nella lista Pli-Io Sud della Poli Bortone ma – specifica – “non c’era il Movimento”. Come andò? “Presi pochissimi voti”, L’Abbate. Qualche anno prima anche alle provinciali?, le viene inoltre chiesto: “Sì, ma tutte queste esperienze – risponde Patty L’Abbate – sono nel mio curriculum”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui