Sono scaduti i termini per certificare il rispetto dell’obbligo vaccinale negli asili nido e nelle scuole materne. Da oggi i dirigenti dovranno, secondo quanto prevede la legge, inviare una comunicazione ai genitori con i bimbi non in regola, annunciando l’allontanamento temporaneo dell’alunno, fin quando non saranno certificate tutte le vaccinazioni previste.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

Per quanto riguarda la situazione delle scuole comunali baresi, rassicurazioni arrivano dall’assessore all’Istruzione, Paola Romano che ha effettuato un monitoraggio in tutte le strutture. I nidi comunali accolgono 506 bambini: di questi sono tutti in regola (o hanno effettuato i vaccini o comunque li hanno prenotati). Gli ultimi due che mancavano hanno ottenuto comunque la prenotazione da parte della Asl. Stesso quadro per le scuole di infanzia comunali: 1200 i bimbi iscritti, di questi solo uno non aveva ancora ottenuto una prenotazione in merito a dei vaccini da effettuare, ma anche la sua situazione è stata regolarizzata. “Nessun bambino delle nostre strutture – spiega a Borderline24 l’assessore – sarà quindi sospeso”.

Per quanto riguarda invece le scuole statali, in queste ore gli uffici scolastici stanno raccogliendo le varie situazioni con le Asl, per individuare eventuali criticità, ma al momento non ci sarebbero casi particolari. “Qui è tutto tranquillo, tutti i bimbi sono in regola”, ci spiega la preside della scuola Falcone Borsellino, Carmela Tavernise.

Intanto in queste ore è in corso una riunione in Regione per fare il punto della situazione.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here