Bari, cinema, fotografia, musica e teatro in un unico contenitore: l’Officina degli Esordi riparte con una nuova gestione e 20 associazioni – VIDEO

Al suo interno si incrociano discipline e attività diverse: cinema, fotografia, musica, teatro, editoria

1035

Quattro anni dopo “l’esordio” del 2013, l’Officina degli Esordi rilancia un nuovo metodo di gestione collettivo: il laboratorio urbano di Bari, gestito da Bass Culture (capofila) e Teatro Kismet (mandatario) si apre a nuove realtà pugliesi culturali e creative.

Sono circa 20 le associazioni che animano questa grande “officina”, al primo piano dellautosilo San Francesco, al confine fra il quartiere Murattiano e il Libertà, con 2700 metri quadri di spazi originariamente destinati a mercato, oggi recuperati grazie ad un cofinanziamento di Comune e Regione. “E’ un luogo metropolitano, dobbiamo esserne orgogliosi”, spiega nel video Silvio Maselli, assessore alla Cultura.

L’Officina degli Esordi è stato dato in gestione tramite avviso pubblico per favorire la produzione, l’arte e la formazione culturale. Al suo interno si incrociano discipline e attività diverse: cinema, fotografia, musica, teatro, editoria, comunicazione e pubblicità. E ancora formazione, artigianato classico e digitale (Fab Lab), ciclofficina, coworking, bar e ristorazione, animazione per l’infanzia. Le novità riguardano i doppiaggio di Voice Art, i corsi di Fotografia e Cinematografia di SpazioTempo, la Ciclofficina Cicli Selvaggi, l’artigianato creativo di Luca Cascella, le rassegne musicali di Bass Culture, i laboratori teatrali di Areté Ensemble. 

Domani, nel giorno dell’equinozio di primavera, ci sarà la festa di inaugurazione: l’apertura delle porte è fissata per le 17. Ad accogliere i primi ospiti ci penserà la Ciclofficina Cicli Selvaggi per riparazioni e consigli sulle due ruote (ed un caffè in omaggio a chi viene in bici), la Scuola Open Source con le sue macchine digitali ed i giochi interattivi curati da Tou Play. Fino alle 20 sono previste ​attività dedicate ai bambini​ come le​ letture nello spazio di Spine Bookstore​ e i ​laboratori musicali con Blu Saturo​; mentre per i più grandi set fotografici a cura della scuola di fotografia Spaziotempo. ​Alle 19 ​la ​proiezione ​speciale del film “Una Meravigliosa Stagione Fallimentare” con il regista Mario Bucci e il direttore della produzione della Dinamo Film​, Luigia Marino​. La serata si aprirà con​ l’Aperitivo Primavera​, per partecipare basta spostarsi sulla terrazza​ dell’OdE, che con questo primo appuntamento segna la sua ​​​​​apertura per tutta la prossima primavera​ -​ estate ​con i suoi aperitivi quotidiani al tramonto. Nell’area social​, intanto, ​musicisti e appassionati potranno portare i propri strumenti per una libera jam session​,​ preceduta dai dj set di Mr Bogo, Superbass e Valerio LullaBay.​ ​E ancora, spazio al cinema anche alle 21 con il cineforum dell’Ideale Bari Calcio che proietterà il docufilm “Estranei alla Massa”​.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here