Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

“Affrontiamo un Avellino in difficoltà, in un ambiente particolare. Sappiamo anche le nostre qualità e vogliamo esprimerle come troppo poco abbiamo fatto nell’ultima partita di Ascoli. Vogliamo dare seguito ai risultati che ci hanno permesso di fare un percorso bello e lungo. L’ultimo stop non lo volevamo: lo sport ti permette di riprenderci subito e noi lo vogliamo fare già lunedì”.

L’allenatore del Bari Fabio Grosso ha presentato così al San Nicola la trasferta del Lunedì Santo ad Avellino, recupero della 28esima giornata di campionato. Dopo la battuta d’arresto marchigiana, diventa più complesso il salto diretto nella massima serie. Il tecnico ha puntualizzato la sua lettura della classifica: “Non è cambiato niente, ci sono ancora tante giornate e noi vogliamo continuare a fare punti. Il terzo o quarto posto? Lo capiremo a quattro giornate dalla fine”.

Intanto, tornano disponibili a centrocampo Basha e in attacco Floro Flores (che non ha i 90′ nelle gambe). Infine Grosso si è soffermato sull’appannamento dell’attaccante Galano: “Se finisse il campionato adesso – ha detto – sarebbe la stagione top della sua carriera. Ha delle qualità e doti tecniche che non appartengono a questa categoria. Sono straconvinto che non si fermerà a 13 gol”. “C’è bisogno di allenarsi al massimo – ha concluso – e mettersi a disposizione dei compagni. Il nostro obiettivo è di tornare ad esaltare quelle che sono le sue qualità”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui