Chi da bambino non ha mai visitato l’Acquario nel Porto di Bari? Una tappa, un tempo, irrinunciabile che però l’incuria e la mancanza di manutenzione hanno reso inagibile. Ora, invece, per volontà del presidente dell’Autorità di Sistema del Mare Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, l’Acquario potrebbe tornare a nuova vita, a patto però che anche le istituzioni facciano la loro parte.
Il primo passo verso la riapertura definitiva è domenica 22 aprile alle 10 con l’inaugurazione della mostra progetto “Biomi dal mondo: la biodiversità, un tesoro da tutelare” a cura dell’Associazione culturale Caeb (Club Acquariologico Erpetologico Barese). E’ proprio l’Associazione, infatti, a occuparsi dell’inserimento delle diverse specie di pesci all’interno dell’Acquario, curandone anche l’alimentazione e la particolare e specifica ossigenazione dell’acqua. Su ogni vasca sono indicate le specie ospitate e le caratteristiche legate alla provenienza geografica ittica.
Il progetto grafico e il logo dell’Acquario sono stati offerti dalla Agenzia di Comunicazione Open Bge di Gigi Abbatista.
La mostra, al secondo piano del Terminal Crociere nella stazione marittima del Porto di Bari, sarà inaugurata alla presenza del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del sindaco di Bari e dell’Area Metropolitana, Antonio Decaro, del presidente Patroni Griffi e del presidente del Club, Alessandro Vlora.
L’Acquario potrà essere visitato dai cittadini e dalle scolaresche sino al 3 giugno dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.30, mentre la domenica dalle 10 alle 13.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here