I lavori procedono speditamente ed entro luglio le Fal termineranno il primo lotto di interventi di riqualificazione degli spazi interni alla stazione, che si affacciano su corso Italia. Si tratta di un cantiere importante, per il quale è stata prevista una spesa di poco meno di due milioni di euro, e che cambierà radicalmente l’immagine, certe volte anche degradata, di una delle strade di maggiore percorrenza della città di Bari.

Le Fal, con fondi propri, stanno quindi provvedendo alla riqualificazione di nove spazi che saranno messi a bando e affidati a società o attività commerciali o di servizio che si occupano di vendita e promozione di prodotti della Puglia e della Basilicata. Sarà realizzata una galleria d’arte, la “Falarte”, dove gli artisti locali potranno esporre le loro opere. “Sarà aperta a tutti – ci spiega il presidente di Fal, Matteo Colamussi – abbiamo voluto dedicare uno spazio all’arte. Ci sarà anche una piccola sala congressi all’interno”.  Senza dimenticare il rifacimento dei prospetti.  Tutto dovrebbe essere pronto entro luglio.

Secondo step sarà la riqualificazione del tratto di corso Italia dove c’è il ponte, con il rifacimento dei marciapiedi e la realizzazione di una pista ciclabile (da via Quintino Sella alla stazione) che poi si collegherà con il percorso che sarà realizzato fino al Redentore. Prevista anche la ristrutturazione del ponte e dell’intero corso Italia, una zona attualmente in una condizione di degrado. I portici vengono utilizzati come nascondigli per eroinomani e senzatetto, tra le denunce dei residenti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here