Cabtutela.it
acipocket.it

“Un patto di amicizia unisce da oggi Bari ed Assisi”. Lo hanno sottolineato i sindaci del comune pugliese, Antonio Decaro, ed umbro, Stefania Proietti, sottoscrivendo oggi a Bari un protocollo di collaborazione tra le due città con l’obiettivo di “sviluppare e consolidare i proficui rapporti di amicizia e solidarietà attraverso la reciproca promozione, la cooperazione e gli scambi in ambito religioso, sociale, culturale e turistico”.

A sigillare il patto tra le due comunità, che vantano – è stato spiegato – forti legami storici, religiosi, spirituali e artistici, lo scambio della sacra manna e del ramoscello d’ulivo ricoperto d’argento, simboli di pace, di dialogo e tolleranza. “La presenza di San Francesco ad Assisi e delle reliquie di San Nicola a Bari hanno letteralmente cambiato – secondo Decaro – la storia delle nostre comunità e dei rispettivi territori. Questo protocollo ci accompagnerà in un percorso nel nome dei valori di accoglienza e pace che accomunano le nostre genti”. Decaro ricordando poi che “nel 2007 la città di Bari ha avuto l’onore di offrire l’olio e accendere la lampada che arde nella cripta di San Francesco ad Assisi” ha ringraziato il sindaco Proietti evidenziando “il percorso comune” con il quale entrambi hanno “accompagnato i primi cittadini dei Comuni colpiti dal terremoto”.

“Siamo città che si sforzano di essere vicine ai più poveri, a coloro che soffrono, agli oppressi ed a chiunque – ha aggiunto il sindaco d’Assisi – si impegni nella costruzione della pace. Ci sono tanti tratti che accomunano le nostre città su temi e valori fondanti e che si trasfondono – ha concluso Proietti – nel nostro essere rappresentanti istituzionali, nel nostro impegno quotidiano, anche valorizzando in chiave attuale il cammino di Francesco che, in viaggio per la Terra Santa, ha visitato la vostra terra”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui