Lanciano pietre sulle portiere delle auto per farle fermare e reclamare danni a specchietti o altro. Truffatori in azione a Bari e le vittime sono soprattutto donne. Sta accadendo nei quartieri periferici, nelle zone e in orari con meno affluenza. L’ultimo episodio in viale di Maratona all’angolo delle piscine comunali. Un uomo a bordo di una mercedes classe A  ha affiancato un camper con targa straniera suonando e gesticolando, pretendendo che si fermassero. I turisti fortunatamente non si sono fermati e l’uomo ha continuato a cercare nuove vittime. Lo riporta un testimone sul gruppo Facebook “La voce di San Girolamo – Fesca – Marconi”.

Altri episodi sono stati segnalati anche sulla statale 100: qui in azione un’auto con qualcuno a bordo che al momento di essere sorpassato, lancia una pietra contro l’altro veicolo. Poi comincia ad inseguirlo e a lampeggiare, intimando di fermarsi e pretendendo appunto risarcimenti per danni mai commessi. Le forze dell’ordine invitano alla cautela e a non fermarsi se si è vittima di simili episodi. Bisogna chiamare subito polizia, carabinieri, polizia locale: solitamente in questo caso il truffatore scappa.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here