Cabtutela.it
acipocket.it

E’ il giorno di San Nicola dei Russi, anche a Bari. Dall’alba di oggi, come da calendario giuliano, gli ortodossi celebrano il Santo nella Basilica, con una funzione solenne presieduta dal Metropolita Juvenalij di Krutizk e Kolomenskoe, il più anziano vescovo Russia, già ospite in passato a Bari per altri festeggiamenti nicolaiani. La celebrazioni liturgiche sono iniziate ieri con la veglia nella chiesa Russa dalle 17 alle 20 e come sempre, nel capoluogo pugliese, sono arrivati dai Paesi dell’Est migliaia di fedeli e pellegrini ortodossi, centinaia dei quali a bordo di voli messi a disposizione da sostenitori privati e tanti altri residenti in Italia. A Bari per le celebrazioni anche altri vescovi di prim’ordine, dal Metropolita Feodosij di Tambov e Rasskazovo a Vikentij di Zlatoust e Satka, da Germogen vescovo di Miciurinsk e Morshansk a Ignatij di Uvarovo e Kirsanov, così come il magnate Andrey Guryev, uno dei maggiori finanziatori dell’altare d’argento della Basilica e della ristrutturazione della Chiesa Russa di Bari.

Nei tre giorni della loro permanenza a Bari il folto gruppo dei pellegrini giunti con i charter avrà anche modo di visitare Alberobello e Polignano a Mare accompagnati dallo storico russo residente in Puglia, Mikhail Talalay. Il 18 maggio con il sindaco di Polignano a Mare Domenico Vitto e Troshenkova Elena Borisovna, presidentessa del distretto comunale di Dmitrov, nella regione di Mosca, è stato sottoscritto un accordo di cooperazione con l’obiettivo di stabilire “le relazioni amichevoli per migliorare la comprensione reciproca e sviluppare la collaborazione in futuro”.

Ad arricchire la liturgia odierna anche il Concerto del coro da camera diretto da Raissa Gundiaeva dell’Accademia teologica di San Pietroburgo, organizzato dal Cesvir. Il coro riunisce i giovani talenti che vogliono eseguire musiche serie di varie epoche e diversi generi, è stato fondato in base ai cori liturgici, a settembre 2012, per iniziativa degli studenti. Il Coro da camera partecipa agli eventi importanti della vita ecclesiale e sociale di San Pietroburgo. Il repertorio del coro include maggiormente la musica religiosa, ma anche opere vocali per coro di compositori classici russi e stranieri, musiche militari e patriottiche e canti folcloristici.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui