Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Sarà l’estate del mare con concerti, teatro, mercatini, iniziative per tutti, adulti e bambini, giovani e famiglie. Un cartellone in via di definizione, ma con alcuni capisaldi già confermati, sia sul fronte degli spettacoli, sia delle iniziative ricreative, aperto da una primavera già vivace che ha visto in maggio un vero e proprio antipasto d’estate.

Ad aprire l’estate sarà l’Acqua in testa Festival, dal 21 al 23 giugno, al Molo San Nicola. La musica del resto gioca un ruolo fondamentale nella stagione degli eventi all’aperto: dal 15 giugno, per sette settimane, il Festival Metropolitano Bari in Jazz – all’edizione numero 14 – porterà alla ribalta sia musicisti di grande richiamo, sia formazioni di musicisti locali; intanto, proseguono gli eventi de “Il gioco del Jazz”. Torna inoltre il Festival “Notti di Stelle” giunto alla sua 29ª edizione nell’affascinante scenario del Sagrato della Basilica di San Nicola, eccezion fata per l’inaugurazione al Teatro Petruzzelli, il prossimo 25 giugno, con Gino Paoli, Sergio Cammariere e Danilo Rea, accompagnati da una grande band di jazzisti: Amedeo Ariano (batteria), Luca Bulgarelli (contrabbasso), Bruno Marcozzi (percussioni) e Daniele Tittarelli (sax). Il secondo concerto, in Piazza San Nicola, l’11 luglio, sarà dedicato al Flamenco e al jazz. Chiusura il 12 luglio, sempre sul Sagrato della Basilica di San Nicola, con il gruppo degli Hudson, formato da Jack DeJohnette, John Scofield, John Medeski e Scott Colley.

“Ma questa sarà soprattutto l’estate del mare – spiega l’assessore comunale alle Culture, Turismo, Partecipazione e Attuazione del programma, Silvio Maselli – e alle spiagge che aprono o riaprono si aggiungere la fine prossima dei lavori al Teatro Margherita subito dopo l’estate. Fra quindici giorni capiremo se si potrà realizzare già prima qualche evento al Margherita o, almeno, ospitarvi uno dei concerti del Bari Piano Festival, che sarà aperto il 25 agosto da Michael Nyman”. Il compositore britannico si esibirà all’alba, dalle sei di mattina, a Torre Quetta. Il Piano Festival proseguirà fino al 2 settembre.

Oltre ai grandi eventi, la città sarà un pullulare di eventi e iniziative promosse da associazioni e compagnie teatrali. Torre Quetta sarà uno dei fulcri dell’estate barese, con serata musicali, eventi per bambini e famiglie e mercatini, dal vinile all’artigianato. Ma una serata diversa può essere anche quella a spasso per i mercatini rionali, formula già proposta con successo nel 2017.

“Abbiamo già parlato con le sigle sindacali per elaborare un calendario – dice Carla Palone, assessore allo Sviluppo economico, Maab (Mercato Agro-alimentare Barese), Moi (Mercato Ortofrutticolo all’ingrosso) e Fiera del Levante – e credo che a breve sarà definito. L’idea è far partire i mercatini serali dall’inizio di luglio, proporne due a settimana e coinvolgere tutti i municipi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui