Compressori, spazzole e altre attrezzature, accatastate e pronte per essere asportate. Un “lavoretto” interrotto a metà dai carabinieri della Compagnia di Barletta che la scorsa notte hanno arrestato, in flagranza di reato per furto aggravato in concorso, tre romeni sorpresi nel tentativo di svaligiare un autolavaggio in Via Canosa.

Transitando sul posto i militari di pattuglia dell’Aliquota Radiomobile hanno notato, nei pressi dell’autolavaggio, un’autovettura ferma con un uomo e una donna, la cui presenza ha destato qualche sospetto. Avvicinandosi alla coppia e notando il comportamento irrequieto dei due, i carabinieri li hanno bloccati evitando qualsiasi tentativo di fuga. Nel frattempo hanno constatato l’effrazione della porta d’ingresso all’autolavaggio e, una volta penetrati all’interno, la presenza di varie attrezzature quali: compressori, spazzole e quant’altro, accatastate e pronte per essere asportate. Inoltre, dietro ad uno scaffale, è stato sorpreso un terzo complice che cercava di nascondersi.

La successiva perquisizione dell’autovettura consentiva  di rinvenire un punteruolo di ferro utilizzato per forzare la porta d’ingresso dell’esercizio commerciale. Il valore della merce che stava per essere prelevata è stato quantificato in circa 1500,00 euro, interamente restituita all’avente diritto. Dopo le formalità di rito i tre rumeni:  C.L. 47enne, C.S. 25enne e la donna C.A. 26enne, sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Trani, in attesa di giudizio.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here