Corso Vittorio Emanuele è una latrina: la pavimentazione è lurida, ci sono le strisce delle buste di immondizia trascinate a terra, accanto ai bidoni c’è cattivo odore, i  mattoni da bianchi sono diventati neri. Sotto le panchine i liquidi di birre o bevande fatti cadere a terra hanno creato uno strato di sporcizia da vergogna. Stessa situazione in piazza del Ferrarese dove il cattivo odore è ancora più pressante, così come le strisce a terra, che però questa volta indicano il passaggio dei mezzi dell’Amiu. Ed ancora piazza Mercantile tra olio fritto di sgagliozze e popizze che ormai hanno logorato la pavimentazione a pochi metri dalla casa di Piccinni e rifiuti. Insomma quasi ogni mattina i turisti che arrivano a Bari si trovano davanti questa situazione.

 

 

 

 

 

 

Senza dimenticare gli stessi cassonetti che a qualsiasi ora del giorno e della sera diventano discariche a cielo aperto. Uno scempio che più volte il sindaco Antonio Decaro ha denunciato ma che per il momento non sembra terminare.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here