Cabtutela.it

Ancora due settimane di “passione” per i tifosi del Bari. Ancora tredici giorni per capire quale futuro attende la loro squadra del cuore. Il presidente Cosmo Giancaspro ha chiesto di avere fiducia e, durante l’assemblea di venerdì si è impegnato a sottoscrivere quote per circa 4,6 milioni di euro entro 15 giorni dalla pubblicazione del verbale. La domanda che si pongono i tifosi è: dove troverà i soldi? Sarà affiancato da nuovi soci? Continuerà da solo? Domande che gli hanno posto anche i giornalisti venerdì sera, ma che non hanno ricevuto risposte. Quindi non resta che attendere, esattamente come due anni fa – questa volta a parti invertite tra Giancaspro e Paparesta – i tifosi biancorossi devono fare il pieno di pazienza e incrociare le dita.

Tra le diverse ipotesi circolate, tutte ovviamente da provare, c’è anche la possibilità che la Fc Bari 1908 venda alcuni dei suoi calciatori più ambiti per fare cassa e ottemperare agli impegni economici, come il pagamento degli stipendi e l’iscrizione al campionato. Si parla di possibili partenze di Cissè, che potrebbe seguire mister Fabio Grosso a Verona, di Henderson (seguito dalla Fiorentina), di Galano, Sabelli, Anderson Micai. Insomma i pezzi “pregiati” della rosa biancorossa. Quelli con cui si può fare effettivamente cassa. Sarebbe ovviamente un grosso sacrificio dal punto di vista sportivo, ma garantirebbe la continuità.

In settimana si sono anche rincorse voci e notizie su probabili (o improbabili) nuovi imprenditori pronti ad affiancare Giancaspro o, addirittura, a prenderne il posto. Decine di nomi sono circolati, ma ad ogni indiscrezione è arrivata, puntuale come un orologio svizzero, la smentita del diretto interessato.

Dall’altra parte c’è Gianluca Paparesta, socio di minoranza, che resta alla finestra. Anche in questo caso, però, non si conoscono piani e progetti: le solite “voci di corridoio” assicurano che l’ex presidente avrebbe trovato soldi e persone per finanziare la ricapitalizzazione e riprendersi il Bari, ma l’ex arbitro resta in silenzio e attende le mosse di Giancaspro. Come una partita a scacchi, solo che di mezzo ci sono migliaia di tifosi che vorrebbero sapere che fine farà la loro squadra, che programmi ci sono, con quali mezzi, con quali persone.

Mentre gli altri club stanno già lavorando al prossimo impegnativo campionato di B, Bari – come due anni fa – non conosce ancora il suo futuro calcistico.

 

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui