Cabtutela.it
acipocket.it

“È vero, sono un sindaco, sono un rappresentante delle istituzioni e devo condannare ogni illegalità. Ma in questi giorni un gruppo di ragazzi ha preso uno squallido muro di questa città e, invece, che usarlo per scriverci sgrammaticate dichiarazioni d’amore o stupidi slogan contro squadre avversarie, l’ha trasformato in una vera e propria opera d’arte”. Il sindaco Antonio Decaro “giustifica” i ragazzi che, qualche giorno fa, come raccontato da Borderline24, sono stati beccati dalla polizia municipale a comporre un murales senza autorizzazione.

“Ecco, di fronte a questo, non possiamo che entusiasmarci. Quello che avete fatto – dice il sindaco – sarà pure vietato, ma non si può vietare la bellezza, non si può punire l’arte. Chi regala decoro e incanto a un pezzo di città va solo ringraziato. Magari per il prossimo muro, quello del parco della Fibronit, organizziamo una gara di street artist con tutti i crismi. Ci state?”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui