“Ancora strage di ulivi monumentali nelle campagne del barese. A distanza di 2 anni, dopo i 40 ulivi tagliati nel 2016 per rivendere la legna, lo stesso olivicoltore, nella stessa campagna a Santo Spirito, ha subito lo scapitozzamento e il danneggiamento di altri 40 ulivi secolari da parte di persone non identificate”. Lo denuncia il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, secondo cui episodi di “furti e danneggiamenti sono ormai quotidiani”.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

“Ogni albero – afferma Cantele – garantiva all’olivicoltore vittima dell’ultimo episodio circa un quintale di olive. È solo l’ultimo dei tanti casi, denunciati e non, che si sono registrati nell’area attorno all’aeroporto di Bari e nella zona tra Bitonto, Grumo e Palo”. “Gli agricoltori – spiega il direttore di Coldiretti, Angelo Corsetti – spesso non denunciano e si stanno organizzando in ronde per vigilare. Chiediamo l’intervento del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here