Cabtutela.it
acipocket.it

Panchine mancanti, panchine a due a due, panchine rigenerate e da rigenerare, panchine in lavorazione. Ce n’è per tutti i gusti sul lungomare di Bari, tanto da suscitare la curiosità di una cittadina e utente della pagina Facebook del sindaco Antonio Decaro e la successiva risposta dell’assessore Giuseppe Galasso, contattato telefonicamente e a sua volta incuriosito dalla segnalazione.

“Per quale motivo, sul lungomare, nella zona della sede Inps, mancano del tutto le panchine mentre poco prima, dalla sede dell’aeronautica in poi, verso il Barion, per un bel tratto, sono sistemate due a due? Qual è la logica di questa sistemazione? Non si potrebbero separare “le coppie” e riempire gli altri spazi?” ha chiesto la cittadina.

Nessun mistero, come chiarisce l’assessore Giuseppe Galasso. “A partire da Pane e Pomodoro lato sud c’è una zona con panchine rigenerate, ovvero carteggiate, riverniciate e riparate, in una zona sono in corso di lavorazione mentre più in là, fra Largo Giannella e “N’ dèrr’a la lanze, le panchine non sono state ancora smontate. La saltuarietà dipende dal fatto che alcune panchine sono in lavorazione a parte un tratto, di fronte alla Caserma Bergia, dove l’assenza è dovuta a motivi di sicurezza”. Galasso inoltre ha spiegato che la dozzina di panchine mancanti sul lungomare di Palese sono in lavorazione da parte di Bari Multiservizi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui