Cabtutela.it

Dalla Sicilia alla Giamaica, senza mai passare dalla Puglia. C’è sempre una prima volta e domani ce n’è una particolare, per i fan pugliesi di Alborosie, una delle stelle mondiali del roots reggae che arriva all’Eremo con un nuovo album in studio fresco di pubblicazione: “Unbreakable – Alborosie meets The Wailers United”. Un evento targato High Grade Entertainment, in esclusiva per la Puglia.

Alborosie, all’anagrafe Alberto D’Ascola, è un cantante, autore, polistrumentista, produttore, ingegnere del suono, un talento dinamico nella scena reggae contemporanea. “Unbreakable”, nel quale Alborosie si è avvalso della collaborazione dei Wailers (Aston “Family Man” Barrett, Junior Marvin e Tyrone Downie) e di Aston Barrett Jr, è il suo nono album per l’etichetta Greensleeves, dopo la sua ultima uscita “Freedom in Dub” nel 2017, e trae le sue radici dalla grande storia del reggae, senza lasciarsi imprigionare dalla nostalgia.

Una delle poche occasioni di ascoltare dal vivo i brani del disco sarà la tappa molfettese del tour europeo di Alborosie accompagnato sul palco dalla Shengen Clan Band. Prima di trasferirsi in Giamaica era già parte della storia del reggae in Italia, grazie ai suoi Reggae National Tickets. Nel 2001, la scelta di mollare tutto per intraprendere un viaggio alla scoperta delle radici del genere e della cultura rastafari. Una scelta coronata dal successo, anche grazie al rapporto con il produttore e discografico Jon Baker (ex componente della Island Records, etichetta che lanciò Bob Marley). Da “Escape from Babylon” del 2009 in poi, Alborosie si è affermato come una figura di spicco del roots reggae, diventando il primo artista bianco a vincere un premio dedicato alla musica Black (il Mobo Awards nel 2011). I suoi pezzi vengono suonati dai sound system di ogni parte del mondo, e il rispetto guadagnato sull’isola lo portano a collaborare con artisti reggae del calibro di Gentleman, Sizzla, Mykal Rose, Jah Cure, Luciano, Kymani Marley e molti altri.

In veste di produttore nel 2016 si è dedicato anche al progetto The Rockers pensato per il pubblico italiano con collaborazioni con Jovanotti, Giuliano Sangiorgi, Fedez & Sandy Smith, Elisa e Nina Zilli e pilastri della scena alternativa come 99 Posse, Africa Unite, Sud Sound System, Boomdabash, Vacca, Caparezza e Apres La Classe.

Prima e dopo il live, spazio al dancehall reggae party di South Love Vibration, Smorf Sound Crew, Purplecrew Younger (floor 1) e a POPSTARZ_pop never dies con I dj Mr Wario e Hardeed (floor 2).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui