Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Il caldo, le temperature elevate, la cattiva conservazione dei prodotti e dei cibi. In estate il pericolo di imbattersi in merce, alimenti soprattutto, mal custoditi dai commercianti del settore diventa più probabile. Per questo in campo ci sono le associazioni di tutela dei consumatori. Come Avvocatideiconsumatori, impegnati a far fronte a richieste e solleciti. Enrica Romito lavora per l’associazione.

Dottoressa, quali sono le problematiche cui possono incorrere i consumatori nei mesi estivi: presenza di batteri, cibi deteriorati ecc ?

“​In estate le elevate temperature accelerano il deterioramento del cibo per cui occorre fare molta attenzione ai cibi a base di uova latte e derivati e anche quelli conservati sott’olio e in salamoia, la cui cattiva conservazione può sviluppare botulino e patologie molto gravi per la salute umana ed anche al pesce e mitili la cui etichetta deve riportare la zona di pesca e se decongelato o proveniente da allevamenti di acquacoltura”.

 

A cosa soprattutto bisogna stare attenti e come ci si può difendere?

​”Ci si difende scegliendo filiere del cibo controllate evitando gli acquisti da venditori improvvisati e controllando in particolare la catena del freddo ovvero che sia stato assicurato il rispetto continuo della bassa temperatura nella conservazione dei cibi indicata sulla confezione. Questo è verificabile sul banco frigo. In particolare per i cibi congelati e gelati la presenza di brina o ghiaccio sulla confezione peggio se deformata potrebbe segnalare una cattiva conservazione”.​

In che modo le associazioni possono aiutare i consumatori eventualmente nel chiedere tutela?

“​Segnalando alle autorità sanitarie situazioni di palese violazione come la vendita di mitili o cozze fuori controllo e per strada e assenza di etichette. In caso  di intossicazione alimentare aiutiamo i consumatori malcapitati a chiedere il risarcimento del danno”. ​


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui