Cabtutela.it

Buone notizie per i cittadini del quartiere Sant’Anna. Ieri, su proposta della maggioranza, il consiglio comunale ha discusso e approvato un emendamento alla proposta di deliberazione sull’assestamento di bilancio, relativo all’esecuzione delle opere di urbanizzazione primaria esterne al piano particolareggiato della Maglia 22 “Sant’Anna”. L’emendamento destina 270mila euro per le spese di completamento delle citate opere al Consorzio 2, “previo atto negoziale il cui schema sarà sottoposto alla valutazione della giunta comunale, cui spetta il compito di disciplinare l’erogazione effettiva delle somme”.

“L’anno scorso – commentano i capigruppo dei partiti di maggioranza in Consiglio – il Consiglio comunale approvò un emendamento che assegnava 475mila euro ai Comparti 2 e 3 per la realizzazione della rete di fogna bianca. Queste somme sarebbero state così anticipate anziché riconosciute ad opere eseguite, come previsto dalle convenzioni siglate. Una volta realizzata  la rete di fogna bianca, sarebbero state ultimate le strade del Comparto 2 e, quindi, rilasciata l’agibilità alle abitazioni dei Comparti 1 e 2 con la possibilità di insediamento  di esercizi commerciali e servizi, fondamentali per la vivibilità del nuovo quartiere”.

“Tuttavia, redatta la determina che stanziava le somme, alla sigla dell’accordo propedeutico alla modifica degli obblighi di convenzione – prosegue la nota del Comune – i rappresentanti del Consorzio 3 hanno rifiutato l’accordo ponendo una serie di questioni, sicuramente rilevanti, ma che attengono ad altre procedure amministrative, rendendo di fatto nullo l’accordo e il lavoro degli uffici della ripartizione Urbanistica. Il risultato odierno è la risposta concreta dell’amministrazione alla situazione di stallo che era venuta a crearsi e alle istanze che provengono dai cittadini di Sant’Anna, verso i quali l’attenzione resta costantemente alta”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui