“Con l’impugnazione da parte del Governo della legge pugliese sull’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari si materializza la linea no-vax del nuovo Governo a trazione grillina”.  Lo dichiara Francesca Franzoso consigliere regionale di Forza italia, promotrice della legge regionale n. 27 del 19/06/2018, recante “Disposizioni per l’esecuzione degli obblighi di vaccinazione degli operatori sanitari”.
“I Cinquestelle, in Puglia – va avanti Franzoso – si aggrappano ad uno storico cavallo di battaglia: quello della lotta ai vaccini. E gli effetti dell’impugnativa, a cascata, potrebbero riflettersi su altre Regioni tra cui l’ Emilia-Romagna che, al pari della nostra, hanno istituito lo stesso obbligo, ma con strumenti normativi diversi.
Il Ministro della Salute, Giulia Grillo, ha dichiarato guerra ai più moderni diritti civili: il traguardo collettivo dell’immunità di gregge e quello individuale – rivolto ai piu deboli che non possono vaccinarsi – di essere tutelati dall’immunità altrui.  Sono certa che la Corte costituzionale si esprimerà in senso favorevole alla legge regionale, che in questo caso riguarda medici assunti nelle strutture regionali pugliesi, la cui organizzazione sanitaria compete alla Puglia. Attendiamo fiduciosi l’esito della Consulta.
Così, finalmente, i Cinquestelle – continua la consigliera di Forza Italia – capiranno che l’interesse pubblico viene prima delle farneticazioni di qualche delirante setta antiscientifica e che, mentre la politica in modo perverso discute sull’obbligo vaccinale, virus ampiamente debellati come morbillo e pertosse – per citare solo l’ultimo caso – tornano, e mietono vittime”

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here