Cabtutela.it
Aproli

Tutto è pronto per l’evento clou della quindicesima edizione del Bitonto Opera Festival, la rassegna di musica lirica della città dell’olio a cura de “La Macina – Associazione Socioculturale”. Sabato primo settembre alle ore 21 nell’Anfiteatro naturale della Masseria didattica “Lama Balice” (via Burrone, 14), andrà in scena “Il Trovatore”, opera in quattro parti di Giuseppe Verdi.

Anche quest’anno il Bof si affiderà ad un cast internazionale: Davide Yonghyun Ryu (Manrico), Luciana Distante (Leonora), Antonio Stragapede (Conte di Luna), Marinella Rizzo (Azucena), Anna Etviekova (Ines), Gianfranco Zuccarino (Ferrando), Jacopo Dipasquale (Ruiz) e Michele Bisceglie (vecchio zingaro). Le parti corali saranno invece affidate al Coro Lirico Giovanile “Città di Bitonto”, diretto dal maestro Anna Lacassia. Gli artisti saranno accompagnati dall’Orchestra Nazionale russa di Udmurtia, diretta dal maestro Takayuki Yamasaki.

Cambio alla “bacchetta”, dunque, nell’edizione 2018, che vedrà comunque protagonista il maestro Leonardo Quadrini, nel ruolo di responsabile artistico della rassegna. “Quest’anno abbiamo deciso di provare ad allargare gli orizzonti del Bof, affidando la direzione dell’orchestra a Takayuki Yamasaki, un valente direttore giapponese che sicuramente farà tesoro di quest’esperienza e potrà creare dei ponti con il Giappone, per collaborazioni future con la città di Bitonto e la sua comunità”, ha spiegato il maestro, che continuerà a lavorare per la riuscita dell’evento.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui