Cabtutela.it
acipocket.it
amgasbari

Era agli arresti domiciliari per spaccio di stupefacenti. Ma visto che il “lupo” non perde il vizio ha continuato la sua attività illecita, finendo per essere scoperta nuovamente. I carabinieri della Stazione di Turi hanno arrestato S.A, 48enne del luogo, sorpresa con un cospicuo quantitativo di droga destinata allo spaccio.

Il sospetto che la donna, nonostante le precedenti denunce, continuasse a spacciare, aveva indotto i carabinieri a tenerla ancora sotto controllo.  Ieri sera la conferma: nel corso di un servizio di osservazione, la donna è stata vista uscire dall’abitazione ed utilizzando una scala in legno, prelevare della droga da una piccola mansarda di una casa abbandonata, limitrofa alla propria abitazione di residenza. Usciti allo scoperto, i carabinieri hanno subito eseguito una perquisizione che ha consentito di trovare e sequestrare un vero e proprio supermarket della droga, corrispondente a sostanze stupefacenti del tipo cocaina e marijuana (per complessivi, rispettivamente 50 grammi e 790 grammi) in parte già confezionate in dosi, pronte per essere immesse sul mercato, nonché un bilancino di precisione, materiale per il taglio e confezionamento dello stupefacente.

La donna è stata così arrestata in flagranza per evasione e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, considerati i suoi trascorsi penali e la sua recidività, associata, su ordine della competente autorità giudiziaria,  presso la sezione femminile del carcere di Trani.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui