Cabtutela.it
acipocket.it

È rimasta per tre giorni in balia del compagno violento, subendo da quest’ultimo abusi sessuali e pestaggi continui che le hanno procurato fratture e contusioni, fino ad essere marchiata a fuoco sul fianco con un forchettone.

La vittima è una romena di 46 anni residente a Castel Volturno (Caserta); il compagno “aguzzino”, un connazionale di 25 anni, è stato invece arrestato dalla Polizia di Stato. L’uomo è finito in carcere su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere; il Gip ha poi convalidato il fermo.

Gli investigatori della Polizia diretti da Mario Russo hanno interrogato la donna che ha descritto il compagno come un uomo violento e senza scrupoli. L’incubo – ha raccontato la vittima – è iniziato nel dicembre 2017, è andato avanti tra continui abusi sessuali e percosse, e ha raggiunto l’apice tra il primo e il 3 settembre scorsi, quando la donna ha iniziato a opporre rifiuti alle pretese del 25enne, scatenandone la furia incontrollata. Ne dà notizia l’Ansa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui