Terza giornata del campionato di serie D per la Ssc Bari, domenica (ore 15) allo stadio San Nicola contro la Cittanovese. Il tecnico dei biancorossi Giovanni Cornacchini punta su Di Cesare al centro della difesa. Out Floriano dopo l’infortunio in Coppa Italia al suo posto Bollino. Sicuri di una maglia da titolare Marfella, Aloisi, Langella, Bolzoni, Hamlili. Conferma in attacco per Simeri e Neglia.

“Abbiamo una defezione, quella di Floriano – spiega Cornacchini – Perdere fa sempre male, abbiamo carica in più, ne sono convinto. Bitonto sottovalutato? Non è stata una questione di sufficienza, gli episodi fanno la differenza, potevamo fare meglio. Bollino? Sì gioca lui”. Brienza è il top player del Bari, a 39 anni fa ancora la differenza. “Ciccio? Ha giocato da regista perché può farlo e anche perché aveva una condizione un po’ precaria per giocare in avanti. La priorità resta la squadra. Abbiamo ancora margini di miglioramento notevoli, siamo intorno al 70%. Possiamo solo migliorare. Può migliorare la fluidità di gioco”.

La sconfitta in Coppa contro il Bitonto (0-1) non ferma le ambizioni della rosa allestita dal presidente Luigi De Laurentiis. “Chi temere nel girone? Ci sono squadre toste organizzate che contro di noi vorranno far bene. Bisogna essere sempre sul pezzo, ci sono giocatori importanti. E’ tanto condizionato dai campi. Si fa fatica a comprendere le dimensioni. La preoccupazione viene su campi stretti, veloci, dove non ti fanno ragionare”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here