I carabinieri di Giovinazzo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Bari, nei confronti di un 21enne, ritenuto responsabile di tentata rapina a mano armata e lesioni personali, aggravate in concorso.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

Nella tarda serata del 17 ottobre del 2017, un impiegato sanitario 55 enne, residente nella periferia di Giovinazzo, appena entrato nell’androne del suo condominio è stato affrontato da uno sconosciuto travisato armato di pistola che minacciandolo di morte, ha tentato di strappargli la collana d’oro che aveva al collo. La pronta risposta della vittima ha reso vano il tentativo, ma ha causato la reazione del malfattore che ha colpito con l’arma il 55enne provocandogli ferite e uno stato confusionale.

Vistosi ormai scoperto il rapinatore si è dato alla fuga. Le indagini hanno permesso di acquisire, dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona, importanti fotogrammi attraverso i quali,  i carabinieri sono riusciti a risalire al volto del rapinatore, arrivando così alla sua identificazione, nonché alla vettura utilizzata e quindi al concorso nel delitto di almeno un complice.

Sono stati così acquisiti a carico del 21enne elementi probatori che hanno portato all’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Per il giovane rapinatore si sono così spalancate le porte della Casa Circondariale di Bari, mentre le indagini continuano per l’identificazione dei complici.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here