Una donna Rita De Vellis, imprenditrice di 48 anni è morta schiacciata da un muletto, guidato da un suo collaboratore mentre si trovava in un terreno nelle campagne di Torremaggiore, nel Foggiano. La donna è deceduta sul colpo: inutili i soccorsi da parte del personale del 118. E’ la terza vittima di oggi, dopo i due operai morti a Taranto.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Stando a quanto denunciato dal legale della famiglia della vittima, l’avvocato Giampiero Vellucci, l’imprenditrice stava dirigendo delle operazioni di carico e scarico delle balle di fieno e paglia su alcuni mezzi, quando improvvisamente sarebbe stata travolta dal muletto guidato da un suo collaboratore mentre quest’ultimo effettuava una manovra in retromarcia. Sia l’intera area dove si è verificato l’incidente, sia il mezzo meccanico sono stati posti sotto sequestro. I familiari chiedono chiarezza sulla dinamica, pertanto hanno messo la salma della donna a disposizione della magistratura. Nei prossimi giorni sarà effettuata l’autopsia. Intanto la procura di Foggia ha aperto un fascicolo di inchiesta; mentre il collaboratore, alla guida del muletto, dovrà rispondere di omicidio colposo.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here