“Di piano ambientale non si parla più. Taranto adesso deve ricominciare a produrre acciaio e a tacere. Questo passa nella testa del presidente del Consiglio, di Di Maio, di Calenda, di Renzi. Perchè adesso Di Maio, Calenda, Renzi sono tutti nella stessa posizione, non so se è chiaro”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, partecipando a Taranto a un dibattito sull’immunità penale concessa agli acquirenti dell’ex Ilva. “Noi – ha proseguito – ci siamo scontrati all’ultimo sangue inutilmente. Io ho fatto di tutto, assieme al sindacato che mi ha molto sostenuto in questo e io ho sostenuto il sindacato, per dare il tempo al nuovo governo di incidere sulla questione ambientale coniugandola con quella del lavoro, perchè no. E invece ci siamo accorti che quando uno arriva a Roma e si siede sulle poltrone le lobbies se lo mangiano in cinque minuti, come si sono mangiati il M5S, la Lega, il Pd”.

“Mittal fa il lavoro suo: deve guadagnare soldi, non è che può fare il moralista, l’etico, non può pensare ai bimbi”, dice il governatore pugliese Michele Emiliano. “Non penso che Mittal abbia mai dedicato nemmeno un pensiero ai bambini di Taranto. E’ gente che vuole guadagnare denaro, l’unico scopo della vita di questo imprenditore è  guadagnare. Il capitalismo è così: se lo Stato non interviene per mitigarlo è micidiale,passa su qualunque cadavere”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here