Regione Puglia, assessorato alle Industrie Culturali e Turistiche e Fondazione Apulia Film Commission comunicano che sono stati resi pubblici gli esiti della valutazione dei progetti pervenuti entro il 15 agosto 2018, relativi alla prima sessione dell’avviso pubblico Apulia Film Fund 2018/2020emanato dal dirigente della Sezione Economia della Cultura – Regione Puglia, titolare del POR Puglia 2014-2020 Asse prioritario III “Competitività delle piccole e medie imprese” Azione 3.4 “Interventi di sostegno alle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”.

“Abbiamo rafforzato gli investimenti nel cinema convinti che questo sia il miglior veicolo di promozione del territorio capace di generare tramite l’indotto, una crescita complessiva della nostra regione – commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone -. Ne beneficiano commercio, artigianato e turismo, si creano nuove professioni, si valorizzano le città e i beni culturali. L’attrazione che il nostro film fund sta determinando, conferma ulteriormente che la strategia di puntare sul cinema incontra l’interesse di autori, registi e produttori che vengono in Puglia non solo per il paesaggio, ma anche per le professionalità sempre più qualificate che ci trovano, specializzate in tutti gli ambiti della cinematografia. È per questo che stiamo continuando a lavorare con gli incentivi economici, ma anche con la specializzazione professionale. Anche il numero delle produzioni è particolarmente significativo: 20 produzioni che, in questo periodo autunnale, stanno o si accingono a girare su tutto il territorio regionale. Rilevante, in questa prima sessione di finanziamenti, il numero dei pugliesi coinvolti nei progetti filmici, a testimonianza di come l’industria dell’audiovisivo sia ormai una realtà consolidata nella nostra regione, capace di generare lavoro e sviluppo”.

Questi i numeri: quattro registi e sei imprese di produzione pugliesi, ai quali si affiancano le 453 unità lavorative pugliesi su 724 lavoratori totali, impiegate sui set per 235 giorni lavorativi in Puglia su 339 giornate lavorative complessive.

Delle 21 domande pervenute sono stati scelti 17 progetti filmici, tra cui 1 coproduzione internazionale, alcuni dei quali hanno da poco terminato le riprese, altri tuttora in lavorazione o in procinto di iniziare la lavorazione nelle prossime settimane. Si tratta di 5 lungometraggi, 5 documentari, 1 film tv, 1 serie tv, 4 cortometraggi, 1 videoclip con un finanziamento totale pari a 2.066.614 euro per un impatto preventivato sul territorio di oltre 3,8 milioni di euro.

Le riprese delle 17 produzioni finanziate toccano buona parte del territorio regionale. Cinque sono i lungometraggi: “Detetives do Prédio Azul – O Mistério Italiano” (Intergea Srl) di Vivianne Rise Jundi Costa (102.744 euro); “Ladro di giorni” (Bronx Filma Srl) di Guido Lombardi (252.990 euro); “Un’avventura” (Fabula Re Srl) di Marco Danieli (521.100 euro); “Bar Joseph” (One More Pictures Srl) di Giulio Base (300mila euro); “Rumore” (Gagarin Srl) di Nicola Telesca (63.825 euro). Si prosegue con il film tv “Mollami” (Italian International Film Srl) di Matteo Gentiloni (186.940 euro) e la serie tv “Passeggeri Notturni” (Anele Srl) di Riccardo Grandi (268.892 euro).

Anche i documentari finanziati sono cinque: “Vision whit ambition” (Luciano Toriello) di Luciano Toriello (8mila euro); “Ius Soli – Genitori e figli” (TamTam SocCoop) di Nadir Mura (29.860 euro); “Terrorismo lowcost” (Doclab Srl) di Marco Visalberghi (60.600 euro); “Ralph De Palma. L’uomo più veloce del mondo” (Mac Film Sas) di Antonio Silvestre (17.460 euro); “La nuit” (Superotto Film Production Srl) di Stefano Odoardi (40mila euro).

Infine, i quattro cortometraggi finanziati, “Hai guardato nella notte” (Kahuna Film Srl) di Alberto Mascia (30.250 euro); “Lento piede – Percorrendo la via Francigena” (Sun Film Group Spa) di Luca Loreto (100mila euro); “Néo Kòsmo – Nuovo Mondo” (Santa Ponsa Film Srl) di Adelmo Togliani(32.500 euro); “L’elemosina” (Passo Uno Cinema Srl) di Gianni De Blasi (40mila euro) e il videoclip “All These Things” (Oz Film Srl) di Massimo Ruggiero (11.452 euro).

La commissione tecnica di valutazione, in base al bando, è costituita con formula mista: il dirigente della Sezione Economia della cultura, in qualità di presidente, il dirigente del Servizio Cinema e spettacolo, e tre professionisti di alto profilo: Annamaria Gallone, regista, produttrice ed esperta della Commissione Europea, Luca Bandirali, docente di Cinema, Fotografia e Televisione presso l’Università del Salento, nonché autore e conduttore della trasmissione radiofonica “Hollywood Party” in onda su Radio 3 Rai, e Bruno Zambardino, docente di Economia e Organizzazione dello Spettacolo dell’Università La Sapienzadi Roma e consulente scientifico della Dg Cinema del MiBAC presso gli organi dell’Unione Europea.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here