Dopo l’attentato di Strasburgo, si alza il livello di allerta anche a Bari, come nel resto d’Italia. Proprio oggi è stato fermato dalla Digos un somalo accusato di far parte di una cellula terroristica internazionale, ma in vista delle feste natalizie le misure di sicurezza aumenteranno. Di questo si è discusso stamattina in Prefettura durante il comitato presieduto dal prefetto Marilisa Magno e al quale hanno partecipato tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Metal detector, controlli a tappeto e blocchi in cemento verranno utilizzati ancora una volta durante gli eventi pubblici che richiameranno migliaia di persone, come il concerto di fine anno. Ma ci sarà massima attenzione anche nei luoghi più affollati: mercatini, villaggio di Babbo Natale, mercati rionali, strade dello shopping. L’Europa, dopo un breve periodo di “pace”, torna ad aver paura per gli attacchi improvvisi dei terroristi che, ormai è chiara la strategia, puntano ai luoghi di maggiore attrazione approfittando delle giornate di festa.

Anche davanti alle discoteche è previsto un intensificarsi dei controlli per evitare altre tragedie come quella di Ancona, dove sei persone hanno perso la vita dopo l’utilizzo da parte di un minorenne di uno spray al peperoncino che ha provocato il panico e il caos.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here