Cabtutela.it
acipocket.it

È stata pubblicata sul sito di Amtab la gara per la fornitura di 1.200 paline da installare alle fermate degli autobus, accessibili per il servizio di trasporto pubblico locale urbano della città di Bari. L’importo complessivo dell’appalto è di 855.000 euro.

Nel capitolato di gara sono richieste paline in alluminio espanso estruso o altre leghe di alluminio, realizzate con materiali e finiture anti-vandalismo, complete di tabellino porta-orari, utilizzato anche per eventuali comunicazioni agli utenti, e dotate di dispositivi di connessione con l’intero sistema di mobilità che l’Amtab sta realizzando per migliorare l’utilizzo del trasporto e le comunicazioni ai cittadini. Il tabellino della nuova palina potrà essere utilizzato anche ai fini pubblicitari.

Elemento essenziale della nuova palina di fermata diventa il “time table”, ovvero il tabellino orari di dimensioni aumentate rispetto a quelle attuali, che oltre a permettere la pubblicazione (diretta con locandine e/o indiretta con il Tag NFC e QR-Code) in maniera adeguata ed univoca degli orari di transito dei bus delle linee alla fermata, potrà fornire (con avvisi) indicazioni e/o informazioni ai cittadini ed ai city user metropolitani.

La struttura anti-vandalismo del porta-orari dovrà consentire agli operatori aziendali una più facile pulizia e manutenzione, oltre che semplificare le operazioni di routine di cambio sia di orari che di informazioni. La palina dovrà essere inoltre dotata alla base, in corrispondenza del piano di calpestio, di un apposito “Piedino” paraurti tattile in policarbonato; che oltre a fungere da paraurti tattile è anche fondamentale per evitare fenomeni di corrosione e conseguenti rotture della palina.

Le nuove paline dovranno essere caratterizzate inoltre da sistemi “intelligenti” per il riconoscimento e la geo-localizzazione della fermata bus, del tipo “tag NFC” e codice QR a matrice, composto da moduli neri disposti all’interno di uno schema di forma quadrata.

 Lo smartphone dell’utente dotato di “App accessibile” (non oggetto della fornitura), si potrà integrare con i Sistemi Informativi dei dati dei Servizi di trasporto esercitati da Amtab in maniera da rendere l’esperienza di viaggio (quantità e qualità delle informazioni) il più possibile vicina a quella degli utenti normodotati.

“In questi anni abbiamo lavorato parallelamente sia sul risanamento dell’azienda di trasporto, dalla manutenzione degli autobus alle attività dell’officina, ai bilanci, sia sul miglioramento del servizio senza rinunciare a punte di avanzamento che stanno qualificando in meglio il trasporto pubblico urbano – spiega il presidente Vulcano -. Abbiamo cominciato con l’acquisto dei nuovi autobus, tra nuovi e usati, rinnovando quasi la metà del parco mezzi esistente, la pulizia e la sorveglianza sui mezzi, e ora stiamo lavorando per un servizio più efficiente e comodo per i nuovi utenti del trasporto pubblico. Già nel mese di febbraio potremo vedere le prime tessere elettroniche per il pagamento dei titoli di viaggio, poi proseguiremo con la sosta e man mano vedremo le nuove fermate con le nuove paline. Abbiamo seguito due obiettivi: la sicurezza degli utenti alle fermate e informazioni veloci, precise e accessibili sul servizio. L’Amtab è oggi a tutti gli effetti un’azienda pubblica che sta rinascendo e che ha come obiettivo offrire un servizio di trasporto all’altezza dei nuovi stili e dei cambiamenti che la città e gli utenti ci richiedono”.

Nell’ottica del miglioramento e potenziamento del servizio di traporto pubblico urbano, la fermata degli autobus è la prima componente del sistema che accoglie gli utenti, per questo la nuova gara per la fornitura delle paline ha previsto alcune caratteristiche fondamentali per una migliore usabilità del servizio:

Riconoscibilità: tutti gli elementi che compongono l’infrastruttura saranno standardizzati per sagoma e colori;

Accessibilità: la fermata sarà accessibile anche agli utenti con ridotte o impedite capacità motorie;

Sicurezza: l’installazione delle nuove paline si inserisce in un piano più ampio di ridefinizione del posizionamento di tutte le fermate in modo da garantire idonee condizioni di sicurezza per gli utenti;

Informazioni: la fermata deve essere dotata di pannelli informativi riportanti il nome della fermata, le linee e gli orari di servizio;

Manutenzione: al fine di migliorare i costi di manutenzione e gestione degli impianti di fermata, essi, saranno caratterizzati da elementi standardizzati per forma e sagoma;

Al fine di migliorare l’accessibilità a tutti gli utenti, le paline saranno munite di un tag NFC che tramite un’apposita applicazione, sarà in grado di fornire all’utente (soprattutto diversamente abile) la possibilità di conoscere:

  • Orari teorici di transito alla fermata suddivisi per linea;
  • Orari previsti di passaggio del mezzo alla fermata utilizzando i dati provenienti da AVM;
  • Punti di interesse nelle vicinanze della palina.

Le paline saranno gestite dal personale interno all’Amtab dopo apposita formazione.

La gara scade il prossimo 11 Febbraio 2019 alle ore 13:00.

Dal momento della firma del contratto l’azienda appaltatrice dovrà sottostare al cronogramma di forniture indicato da Amtab già in sede di gara:

–         200 paline nei primi 40 gg

E successivamente ulteriori 200 paline ogni 60 giorni fino al raggiungimento della quantità totale che dovrà essere fornita entro un anno dalla firma del contratto.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui