Sarà inaugurata il prossimo 5 gennaio alle ore 19,30 nella galleria Spazio Giovani di via Venezia a Bari la mostra fotografica collettiva a cura di Vito Lepore dal titolo: “L’alba di un nuovo anno”. Tra gli espositori anche i piccoli amici dell’associazione Apleti Onlus che hanno interpretato a loro modo l’inizio di un nuovo giorno.

Nell’ambito della manifestazione sono previsti numerosi appuntamenti. Domenica 6 gennaio l’intera mattinata sarà dedicata all’Epifania con distribuzione di dolci a tutti i bimbi del quartiere; il giorno 7 gennaio a partire dalle 18:30 l’Ensamble Bottega dell’Armonia composta da violini primi Stefano Casula, Maria Santacroce, Celeste Muriglio- violini secondi Sofia Abbate, Eleonora Tedeschi – violoncelli Angela Caso, Giordano de Nitto e Maestri preparatori Leonardo Cattedra, Flavio Maddoni, Domenico Strada, Massimo Mannaia eseguirà musiche di Scarlatti (sonata a 5 in La maggiore), Albinoni (allegro dal concerto a 3 n.1), Vivaldi (concerto rv161 in La minore), Bach (corale “jesus bleiblet mein freude” dalla cantata BWV147); il giorno 8 gennaio alle ore 18:30 incontro con lo storico barese dott. Cutino. Mercoledì 9 gennaio alle ore 18:30 interverranno Sergio Nuzzo e Vito Lepore in un seminario sulla fotografia incentrato sulle differenze tra il mondo analogico e il digitale; giovedì 10 gennaio invece la mostra rimarrà aperta al pubblico come presidio e con possibilità di incontro con gli autori. Venerdì 11 gennaio alle 19:30 alla presenza del dott. Felice Giovine , Presidente dell’accademia barese, verrà presentato il “Càlannarie Barèse” con intervento dell’autore Gigi De Santis.

Nella giornata di sabato 12 gennaio a partire dalle 18:30 la professoressa Elisa Ferorelli decanterà alcune poesie accompagnata da un musicista. E nella giornata conclusiva di domenica 13 gennaio, esibizione di giovani ballerini della scuola di danza “Ilenia Dance” e finissage con consegna attestati e targhette di partecipazione.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here