A causa dei pensionamenti il numero di chirurghi in servizio all’Ospedale della Murgia “Fabio Perinei” si è ridotto a cinque unità. Per la risoluzione del problema che ha determinato la riduzione dei posti letto nel reparto di chirurgia e inevitabile carenze nel personale, il dg della Asl Bari, Antonio Sanguedolce, ha firmato l’avviso di pronta disponibilità per il conferimento di incarichi a tempo determinato di “Dirigente Medico – Disciplina Chirurgia”. La domanda deve essere presentata telematicamente entro il 25 gennaio prossimo.

“Ritengo che si debba comunque procedere a dar corso, con urgenza, a mobilità di chirurghi verso il Perinei, sia volontarie, sia con disposizioni di servizio finalizzate a garantire i necessari turni di reperibilità che, tra pochi giorni, rischiano seriamente di rimanere scoperti”, scrive il consigliere regionale Enzo Colonna.

Anche per far fronte a questa tendenza, nel bilancio regionale si è fatto ricorso, su proposta del presidente Michele Emiliano, ad una misura eccezionale: un contributo annuo, per quindici anni, di 3 milioni di euro (quindi, per complessivi 45 milioni) da parte della Regione a favore delle Università pugliesi per mantenere in vita diverse Scuole di Specializzazione dell’area medica che diversamente erano destinate alla chiusura per mancanza del numero minimo di docenti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here