Cabtutela.it
acipocket.it

Inaugurato, questa mattina, ad Altamura il cantiere per gli interventi di protezione, conservazione e studio della paleosuperficie e delle impronte di dinosauro a Cava Pontrelli. La “Laguna dei Dinosauri”, così denominata per evocare il contesto climatico e geologico-paesaggistico in cui le orme si sono formate, è stata finanziata per 3 milioni e 500 mila euro dal Patto per lo sviluppo della Città metropolitana di Bari di cui 2 milioni e 900 mila euro per la valorizzazione e la fruizione dell’area e 600 mila euro per l’accessibilità e per la sistemazione della viabilità.

Altri 740 mila euro sono stati stanziati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e riguarderanno la messa in sicurezza della paleosuperficie e lo studio scientifico della orme. Il completamento dei lavori è previsto nell’arco di 330 giorni.

Il progetto è stato presentato in occasione della sottoscrizione del verbale per la consegna dei lavori al Raggruppamento Temporaneo di Imprese- R.T.I. Costruzioni Barozzi S.P.A./Tesoro S.r.l./Coop Culture/Università degli Studi di Bari “A. Moro”/Environmental Surveys S.r.l da parte del Mibac.

“La Laguna dei Dinosauri insieme al sistema ipogeo della Grotta di Lamalunga e ai resti dell’Uomo di Altamura in essa conservati, costituiscono per il mondo intero una unicità assoluta dal punto di vista scientifico e paleontologico – ha commentato il sindaco di Altamura Rosa Melodia –  Per la nostra città è un’occasione straordinaria  per candidarsi a diventare, a buon diritto, il “centro internazionale della paleontologia”, ovvero una sorta di PaleoCity”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui