Cabtutela.it
acipocket.it

«Il successo dei candidati alle primarie sostenuti da Forza Italia per le comunali di Bari e di Foggia ci riempie di soddisfazione. Un plauso ai nostri dirigenti D’Attis, Damiani, Sisto, Damascelli e al sindaco Landella». Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri responsabile di Forza Italia per le elezioni amministrative.

«A Bari – prosegue Gasparri – con una ottima intuizione dal sapore civico, che ci richiama a quella strategia ‘oltre il polò che negli anni Novanta aveva indicato, soprattutto sul territorio, un indimenticabile protagonista della politica pugliese e nazionale come Pinuccio Tatarella, Forza Italia ha contribuito a un risultato di grande importanza. A Foggia, con grande disponibilità, un sindaco uscente, il nostro Landella, ha accettato la verifica delle primarie dalla quale è uscito vincente. Per Forza Italia, che molti considerano poco aggregante e poco radicata sul territorio, un ottimo risultato, che smentisce tante, sbagliate, previsioni». «Ora viene la sfida più difficile – aggiunge Gasparri – perché a Bari e Foggia bisognerà vincere con un centrodestra unito e rinforzato da questa verifica, le elezioni amministrative del 26 maggio. Con una coesione che, in tutta Italia, si sta dimostrando una strategia vincente e decisiva per archiviare, anche a livello nazionale, un governo ibrido, innaturale e nefasto»

«Forza Italia sul territorio c’è, è forte e non teme di confrontarsi sul campo delle primarie. Proprio per questo a Barie a Foggia i candidati del nostro partito hanno vinto. Un grande lavoro portato avanti dai nostri dirigenti, innanzi tutto Mauro D’Attis, Francesco Paolo Sisto e Dario Damiani, che hanno saputo anche trarre vantaggio dal contributo civico per costruire una proposta vincente». Lo afferma, in una nota, Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia. «Forza Italia – prosegue – raccoglie così i frutti di un lavoro svolto negli anni di buon governo, resi ancora più esaltanti da un grande consenso territoriale. In questo modo ci prepariamo a vincere, il 26 maggio, con la formula che ancora una volta la gente dimostra di scegliere: un centrodestra unito che stride con l’attuale governo nazionale, inutile e pericoloso per il nostro Paese. È dal territorio infatti – conclude – che, in tutti i modi, arriva il segnale di fine corsa per un esecutivo anomalo».

«La grande partecipazione alle primarie del centrodestra per i candidati sindaco di Bari e Foggia e l’affermazione degli esponenti di Forza Italia dimostrano che il nostro partito c’è e che sta vivendo una fase di grande rilancio che comincia proprio dai territori». Lo afferma Francesco Paolo Sisto, coordinatore di Forza Italia per Bari città e provincia. «Per tutelare quella unità della coalizione e del popolo di centrodestra che è da sempre il nostro mantra -prosegue- insieme a Mauro D’Attis e Dario Damiani abbiamo deciso di partecipare ad una competizione che concettualmente non amiamo: volevamo giocare a golf (candidato unico), abbiamo accettato di giocare a rugby (primarie), e abbiamo fatto meta! Per Forza Italia è una grande soddisfazione aver scelto le figure che poi si sono dimostrate le più amate». Quanto alle comunali di Bari, per il deputato azzurro «Pasquale Di Rella sarà un ottimo sindaco, proprio grazie alla sinergia fondamentale con Fabio Romito e Filippo Melchiorre, perché solo tutti insieme si vince».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui